Il sensore Enlite 2 puntata: inserimento e altri accorgimenti


Parliamo ancora di sensore o meglio parliamo di come inserire il sensore

Enlite e di come gestire al meglio la pelle attorno al sensore .

Ho notato sia mettendo il sensore a Elisa che alla piccola Amelia che sono possibili due diversi metodi per inserirlo.

Mentre la Medtronic consiglia di usare sempre l’insertore per posizionare il sensore, io e non solo io, abbiamo notato che nei bambini piccoli e meno piccoli l’insertore risulta molto doloroso e in più essendoci meno ciccia è più facile che il sensore si riempia di sangue o che crei un’ematoma.

La soluzione è quella di non usare l’insertore, conviene inserire il sensore a mano. Per fare questo è necessario dopo aver aperto il sensore sfilarlo dal supporto di plastica facendo attenzione a non tirare via l’ago (basta tenere il sensore alla base con 2 dita e tirarlo via dal supporto).

Una volta che abbiamo in mano il sensore con il suo ago visibile facciamo un pizzicotto nel punto d’inserzione (nel nostro caso Amelia ha 2 anni e posizioniamo il sensore o nella gamba o nel sedere) lo appoggiamo e inseriamo l’ago causando molto meno dolore. Aspettiamo 5 secondi ed estraiamo l’ago.

Abbiamo fatto un video che cerca di mostrare come fare. Abbiamo visto che youtube esistono video di americani con bambini più grandi che lo posizionano nello stesso modo sul braccio, ma che manca un video per i bambini più piccoli. Nel post esordio siamo bombardati d’informazioni, spaventati, e spesso non sappiamo bene come poter fare le cose e cosa poter modificare. I nostri video al momento lasciano un po’ a desiderare ma speriamo di migliorare in futuro.

Alcuni suggerimenti

  • I migliori punti per inserire il sensore in un adulto sono: la pancia, i glutei, le braccia e le cosce;

  • Per un bambino sotto i 4 anni sono: i glutei e le cosce ( noi ci troviamo molto bene mettendolo nella coscia con Amelia che ha 2 anni). Quando dobbiamo girare passiamo ai glutei dove però mettiamo anche l’agocannula.

  • Per un bambino sopra i 4 anni si può usare anche il braccio.

  • Si può usare anche una crema anestetica da spalmare10 minuti prima, tipo Emla, per diminuire il dolore dell’inserzione (noi abbiamo deciso di non usarla)


Ora passiamo ai problemi di pelle che spesso affliggono i bambini con la pelle più delicata ma anche gli adulti più sensibili alle colle dei cerotti.

Dopo qualche tempo che mettevamo il sensore è iniziata l’irritazione da cerotto, dopo un po’ di disperazione, di musi lunghi e di pianti ho cercato notizie sul web trovando alcuni genitori che davano diverse soluzioni. Per noi la migliore è stata:

  • Usare uno spray rimuovi adesivo per non irritare la pelle al momento della rimozione del sensore tipo Niltac

  • Usare uno crema che crea una pellicola protettiva sulla pelle tipo Cavilon 3M, bisogna mettere un sottile strato e spalmare la crema 10 minuti prima in modo che si asciughi e crei la pellicola protettiva

  • Altri consigliano di usare al posto del cerotto in dotazione Medtronic il Kinesiologico. Noi abbiamo provato e lo usiamo per il mare e la piscina sopra il cerotto medtronic. Alla lunga ad Amelia dava irritazione anche quello.

  • 4 possibilità usare Flixomull un cerotto trasparente che si trova in farmacia che ha una colla diversa.

  • Usare un cerotto spray anche se secondo me alla lunga si stacca.

Ultimo consiglio, se si decide di usare i cerotti medtronic, è quello di non tirare troppo il cerotto per paura che il sensore si stacchi, perché il cerotto troppo tirato crea irritazione. Basta poggiare il cerotto sopra.


0 visualizzazioni
  • White Instagram Icon
About Us

Siamo Emiliano ed Elisa, un naturalista-cuoco e una mamma pittrice e diabetica. Abbiamo una bimba di due anni di nome Amelia anche lei con diabete e celiachia. Raccontiamo la vita da diabetici a diabetici e non e "Poteva andare Peggio" è il nostro progetto per sensibilizzare le persone su queste due patologie! I viaggi, il cibo, l'avventura ma anche le piccole magie quotidiane sono i nostri principali interessi.

 

Contact Us:

emiliano.manzo@gmail.com

potevaandarepeggio@gmail.com

Phone: +39 3294954415

Search by Tags

© 2023 by Going Places. Proudly created with Wix.com