Diabetes Meet Up


Il primo pomeriggio a Vienna l'ho passato al Roche Diabetes meet up, il blogger event che la Roche organizza per parlare delle novità che ci sono in fase di sviluppo e quelle che invece sono già utilizzabili.

La prima novità è in fase di sviluppo ed è una app che possa parlare con il micro, questo permette di dover prendere meno in mano la pompa insulinica, avere una gestione del diabete più discreta e avere meno strumenti in borsa o da portarsi dietro visto che tutti abbiamo un telefono. Il tutto è in fase di sviluppo con alcune cose positive e convincenti e altre meno. A me per esempio piacerebbe poter fare il bolo ad Amelia in remoto senza dover sempre fermarla o disturbarla per prendere il micro, cosa che succede decine e decine di volte al giorno. Per fermare gli allarmi, per erogare il bolo, per controllare la calibrazione ecc. ecc. Poter fare tutto da un telefono non mi sembra male, mi piacerebbe poter anche erogare il bolo a distanza di più di 1 metro, quello già posso farlo, ma succede che a volte quando è all'asilo e noi siamo dietro la porta senza farci vedere per fare il bolo, il segnale del glucometro telecomando non riesce ad arrivare fino ad Amelia e bisogna farla uscire dalla classe e farci vedere e questa cosa mi scoccia un pò. Vedremo cosa alla fine riusciranno a sviluppare.


La novità più importante è Eversense XL il sensore impiantabile sotto la cute che dura 6 mesi, quindi ne bastano 2 all'anno, sembra essere molto affidabile dal punto di vista dell'accuratezza, comunica con un app con il telefono che è stata ulteriormente migliorata. Non dover cambiare sensore ogni settimana ma solo 2 volte all'anno non è una cosa da poco. Sensore solo per adulti, bisogna avere 18 anni per chiedere l'impianto e quindi va bene per Elisa ma non per Amelia. Ma penso che questo sensore possa essere di grande aiuto nella gestione quotidiana del diabete non dovendo almeno preoccuparsi di pensare se il sensore è messo bene, se il filo si è piegato, se si è staccato levandosi la maglietta, né se i sensori arrivano alla Asl ogni 2 mesi o altro ancora. Una volta impiantato per 6 mesi non ci si pensa più.

Ora vado a cena


0 visualizzazioni
  • White Instagram Icon
About Us

Siamo Emiliano ed Elisa, un naturalista-cuoco e una mamma pittrice e diabetica. Abbiamo una bimba di due anni di nome Amelia anche lei con diabete e celiachia. Raccontiamo la vita da diabetici a diabetici e non e "Poteva andare Peggio" è il nostro progetto per sensibilizzare le persone su queste due patologie! I viaggi, il cibo, l'avventura ma anche le piccole magie quotidiane sono i nostri principali interessi.

 

Contact Us:

emiliano.manzo@gmail.com

potevaandarepeggio@gmail.com

Phone: +39 3294954415

Search by Tags

© 2023 by Going Places. Proudly created with Wix.com