Bikini



Devo ammetterlo: non è stato un grande primo maggio per noi. Siamo tornati lunedì sera da splendidi momenti con amici nella tuscia. Abbiamo dormito col nostro camperino " poteva andare peggio " sotto i pini e di fronte la casa rossa degli amici. I bimbi giocavano col camper, c'era il sole, c'era il caldo e tutto il buffet era senza glutine e fatto con amore. Ieri mattina, a casa, lo scenario era un pò cambiato. Amelia si è svegliata con la febbre e con un lamento lungo come l'ululato del lupo mannaro. Glicemie sballate e tachipirina amica dei genitori di tutto il mondo. Tempo grigio che non decideva a mettere giù la pioggia eccetto quando ho deciso di stendere fuori i panni lavati. Lì, come da regola, è iniziata a venire giù tutta la pioggia del mondo. Giornata a casa a giocare. A capire perché le glicemie sballassero tanto ( aveva anche l agocannula in avanzato stato di infezione ) e a guardare incoscientemente il concerto del primo maggio alla tv. Ricordarmi che non lavoro in maniera continuativa da almeno 3 anni, perché è la fine della gravidanza, perché la bimba è piccola e perché poi è arrivato il diabete. E cosi vivo da anni solo di continue idee ( che a volte riesco a realizzare ) e piccoli, grandi atti di cura e gestione del diabete ma, chiaramente, non sono retribuiti. Intuisco, dal concerto, che il lavoro non si crea parlandone ma muovendo le mani e la testa ( gli ingranaggi dentro la testa, non la rotazione del collo ), spengo la tv e mi sento meglio. Ed è quando sta male Amelia che, per paura che non mangi e vada in ipo, le proponiamo di mangiare qualsiasi cosa! Ed ecco che arriva la novità dell'estate... un must della mia infanzia, una roba che ti fa capire cosa conta davvero nella vita : il gelato bikini senza glutine!! L'ho provato in campeggio due giorni fa, insieme al latte di Ciccio bello, ed Emiliano l ha prontamente comprato. È molto buono e quasi quasi ti viene l'ansia mentre lo mangi: ma sarà davvero senza glutine ? Yes. Amelia alla fine è stata parecchio meglio ma ha continuato a lucrare sulla libertà di poter mangiare quel che voleva e sulla nostra paura che non cenasse. Due giorni fa, nella solita gelateria dove andiamo a prendere una coppetta per Amelia, la gelataja mi ha chiesto se dovesse ancora cambiare la paletta o se Amelia fosse guarita. Io, come sempre, ero incredula, sgomenta e anche un pò incazzata. Lei sosteneva che alcuni bambini che solitamente frequentano la gelateria, da un'estate a un'altra fossero guariti... 😨😩😬😱😰😵😡😠👺👺👺👺😈😈😈😈☠☠☠☠☠☠ Ecco, non trovo parole. Ma vi assicuro che stavolta le ho spiegato che purtroppo non si guarisce dalla celiachia. Ma grazie per avermi offerto nuove idee per nuove spillette! Buon rientro a tutti! Evviva il bikini!

#glutenfreee #malattiemetaboliche #senzaglutime #diabetes #diabete

1 visualizzazione
  • White Instagram Icon
storia
storia2
storia3
storia4
About Us

Siamo Emiliano ed Elisa, un naturalista-cuoco e una mamma pittrice e diabetica. Abbiamo una bimba di due anni di nome Amelia anche lei con diabete e celiachia. Raccontiamo la vita da diabetici a diabetici e non e "Poteva andare Peggio" è il nostro progetto per sensibilizzare le persone su queste due patologie! I viaggi, il cibo, l'avventura ma anche le piccole magie quotidiane sono i nostri principali interessi.

 

Contact Us:

emiliano.manzo@gmail.com

potevaandarepeggio@gmail.com

Phone: +39 3294954415

Search by Tags

© 2023 by Going Places. Proudly created with Wix.com