Buon Natale


Cari amici, Consapevoli del fatto che le dietiste ci ricordano sovente di mangiare una porzione di verdura prima del pasto, durante e dopo, non prendiamoci in giro: stasera nessuno mangerà l’insalata ! E se qualcuno oserà farlo, noi, lo elimineremo. Sì, perché è Natale. Una volta all’anno per fortuna, ma almeno in questa occasione rilassiamoci e godiamoci la serata con un occhio molto aperto sulle glicemie ma anche con l’Allegria nel cuore. Ricordiamoci, a tal proposito, di evitare di farci, tra parenti e amici, domande assolutamente non pertinenti e che possono fare alzare ulteriormente la glicemia, tipo: Ma poi il lavoro l’hai trovato? E il fidanzato? E un secondo/ terzo/ quarto/ quinto figlio, che, non lo fai? Egoista! Sei sicura che tuo marito si soffermi in ufficio solo per lavoro? Ma hai sempre avuto il culo di queste dimensioni ? Ecco, se volete un Natale felice, queste domande non fatele peppiacere. Ma sopratutto, la sera di Natale sia mai che vi venga in mente di fare codesta domanda: Ma la Glicata tu a quanto ce l’hai ??? Mangia sto pandoro e pensa alla tua di glicata*! Con amore, Sempre, Un dolcissimo Natale a tutti voi amici. Stasera più che Jingle Bells suonerà Jingle Beeeeep. L’allarme dei nostri sensori! Nuova canzone di Natale ! Un abbraccio strizzatissimo,

Elisa, Amelia ed Emiliano ( scritto in ordine di comando 😜)

*valore del sangue che dovrebbe indicare la media dell’andamento delle glicemie degli ultimi 3 mesi. È stato ultimamente verificato che, anche oscillazioni alto/ basso possono dare una buona glicata ma non essere indice di buon andamento glicemico generale, per cui, ad oggi, si preferisce, tramite i grafici dei sensori glicemici, valutare il tempo che la persona trascorre dentro un range glicemico ideale ( detto tecnicamente e metaforicamente TIR time in range). Dati statistici dimostrano che chiedere ai diabetici : “ quanto hai di glicata ?” Provoca istantaneamente prurito, bruciore e irritazione. Quindi, evitatelo!!! 😜

0 visualizzazioni
  • White Instagram Icon
About Us

Siamo Emiliano ed Elisa, un naturalista-cuoco e una mamma pittrice e diabetica. Abbiamo una bimba di due anni di nome Amelia anche lei con diabete e celiachia. Raccontiamo la vita da diabetici a diabetici e non e "Poteva andare Peggio" è il nostro progetto per sensibilizzare le persone su queste due patologie! I viaggi, il cibo, l'avventura ma anche le piccole magie quotidiane sono i nostri principali interessi.

 

Contact Us:

emiliano.manzo@gmail.com

potevaandarepeggio@gmail.com

Phone: +39 3294954415

Search by Tags

© 2023 by Going Places. Proudly created with Wix.com