Dieta Sana per Tutti



Oggi, noi, eravamo al Mayer per la consueta visita di controllo di Amelia. Quella dove si farebbe anche la glicata ( il valore che indica l'andamento glicemico degli ultimi 3 mesi) ma che noi abbiamo deciso di guardare il giusto e concentrarci di più sul suo andamento glicemico generale e il tempo che trascorre dentro il target che abbiamo stabilito col nostro diabetologo ( il famoso TIR che per alcuni è pesante proprio come un camion ). Insomma, ho portato Emiliano al Mayer, perché ci teneva a venire, chiaramente, ma era lento con quelle stampelline e toccava sempre fermarsi ad aspettarlo! Amelia, invece, era bellissima e finalmente a suo agio in quel luogo che un tempo le faceva tanta paura. Ora dice:- Lorenzo è il mio dottore - ed accetta di buon grado le visite e anche le novità. Oggi, ad esempio, avevamo anche una consulenza dietistica. Le ho spiegato la cosa e lei aveva paura che, raccontando ciò che mangia, la dottoressa la rimproverasse per la cioccolata. Era preoccupatissima ! - ma la dottoressa si arrabbia???- ma di che ??? ( una dottoressa dolcissima oltretutto!) Poi le cose non sono andate così, ovviamente, ed è stato un incontro importante per lei e per noi. Faccio una premessa. Un bambino diabetico deve seguire una dieta sana come tutti i suoi coetanei senza diabete, motivo per cui, per esempio, Amelia a scuola non fa una dieta diversa dagli altri, a parte che per il senza glutine. Ma una dieta sana, effettivamente, lo sappiamo tutti cosa significa? Per un bambino? Secondo me no, perché su certe cose ci si perde, su altre ci si adagia per comodità, oppure siamo stanchi e non sempre vogliamo lottare con forza immane contro un capriccio terribile di nostro figlio. Ed a volte tutti i buoni propositi dei libri letti durante la gravidanza ( quando si è carichi di ideali alle stelle ) poi si perdono per strada man mano che i bimbi crescono e si impongono. Io ed Emiliano abbiamo questo problema che rispetto a certe tematiche sulla genitorialità ci sentiamo sempre i peggiori. " ma la faremo mangiare bene sta bambina?" - " ma saremo abbastanza bravi a gestire il suo diabete ?" - " e la celiachia?" Ci facciamo mille domande e a volte ci flaggelliamo a vicenda perché non riusciamo a capire se stiamo facendo bene o male con lei. Non ci sappiamo autovalutare e quando proviamo a farlo siamo impietosi. Per questo avevo deciso che oggi era bene vedere la dietista, perché da dentro una situazione, spesso, non si riesce ad autovalutarsi ma, sopratutto, perché i consigli di un professionista sono sempre un importante spunto di riflessione su te stesso e su come stai agendo. Addirittura quando siamo usciti dall'ambulatorio non abbiamo nemmeno litigato ! È bello quando ti confronti con qualcuno e ne vieni fuori arricchito, carico di spunti e riflessioni. Questi sono i momenti di crescita, non quando ti flagelli perché pensi di essere un cattivo genitore e non fai niente per essere migliore. Troppo semplice. Io, comunque, oggi, la mia parte di mammatremenda l'ho fatta, per non smentirmi mai. Eravamo al bar dell'ospedale e Amelia voleva " il latte mescolato". Tra di noi c'era il buio totale su cosa fosse ma, visto che emiliano era inerme nella sediolina bassa per bambini, mi ha chiesto di andare da me e portare la colazione. Poi ha sbiascicato qualcosa del tipo " latte macchiato" , " latte con schiuma", ma come sempre non ho capito niente. Sono tornata con due cappuccini, uno per me ed uno per Amelia. Dice che non si da troppo caffè ai bambini... e me sò beccata il rimprovero del primo mattino! - " Non si faaaaaaaaaaaaa" Lei, però, era felicissima! Sconvolta dalla gioia ! E, devo ammettere, di questo piccolo errore mattutino, alla dietista non ho parlato. Ma una volta ogni tanto sarà così grave? ? Ma guardate che faccia felice però! Daje sù 😂😂 Buona notte amici!!

0 visualizzazioni
  • White Instagram Icon
About Us

Siamo Emiliano ed Elisa, un naturalista-cuoco e una mamma pittrice e diabetica. Abbiamo una bimba di due anni di nome Amelia anche lei con diabete e celiachia. Raccontiamo la vita da diabetici a diabetici e non e "Poteva andare Peggio" è il nostro progetto per sensibilizzare le persone su queste due patologie! I viaggi, il cibo, l'avventura ma anche le piccole magie quotidiane sono i nostri principali interessi.

 

Contact Us:

emiliano.manzo@gmail.com

potevaandarepeggio@gmail.com

Phone: +39 3294954415

Search by Tags

© 2023 by Going Places. Proudly created with Wix.com