Ma poi i genitori, cosa sono?


Cari amici, Le giornate passano al ritmo cadenzato dei " #lavorini ". Appena Amelia chiede di farne qualcuno mi parte subito una specie di orticaria in tutto il corpo. Dopo avere fatto lavorini che spolveri casa, lavorini che passi lo straccio, lavorini che ritagli che fai il coniglio, l uovo e il topo, io, ufficialmente non ce la faccio più!

Oramai ho sviluppato un vero e proprio deficit della concentrazione. Appena provo a leggere un articolo di giornale, appena provo a scrivere, appena provo a farmi le sopracciglia, arriva lei che mi dice: mamma che fai??? E dimentico il filo logico di quello che stavo pensando di fare, di leggere, di agire. Insomma, mi sta mandando completamente in pappa il cervello!

Metti che, per esempio, ieri mattina era tanto caldo, io avevo scazzato la mia dose di #insulina della colazione e avevo 270, lei mi chiamava di continuo, vi giuro, mi girava la testa e non sapevo più chi ero e che cosa dovessi fare. Le ho detto, da pedagogista modello :" cara, suvvia, annoiati, ai bambini fa bene, aiuta a crescere"- se ne è andata in balcone e mi ha sminchiato tutto il pavimento colorandolo con le cere e le tempere. "Oh , che meraviglia, la bambina ha espresso la sua creatività!" E giù a pulire.

Poi trovi 4 minuti per rilassarti e apri Facebook o siti di testate giornalistiche e leggi i titoli del tipo: " goditi i tuoi figli in questo momento! ", " come vivere le giornate intensamente con i vostri bambini " " i genitori finalmente possono riscoprire i propri figli!". E a quel punto mi parte la testa peddavvero! Ma quale godere ? H24 in casa con marito e figlia vi sembra una cosa naturale ? Vi sembra che un genitore possa avere un animo leggero e felice giocando col proprio figlio e pensando che fuori l uscio c è una pandemia ? O magari pensando che dopo tutto questo non avrà più un lavoro? Ma poi non sentite un sottile rimprovero verso i genitori che lavorano entrambi e pare che coi figli non ci stiano mai e per giunta per loro piacere? Ma poi i genitori, cosa sono? Non sono forse esseri umani? Ma veramente vogliamo ridurre le persone ai loro ruoli? Io non sono solo la mamma di Amelia! Io sono una persona a volte bella, a volte brutta, a volte simpatica, dolce, stronza. Sono una persona risolta per certe cose ma assolutamente ingovernabile per altre. Ed anche io sto tutti i giorni a pensare cosa mi muove dentro questa situazione. Anche io ho paure. Dalle più materiali come avere abbastanza insulina a casa, alle più emotive. Ma chi era pronto a un momento del genere ? Ma veramente pensiamo che i genitori siano tutti in un momento di estasi mistica con i propri figli ? Ma allora facciamoli santi subito! Ma non contate su di me. Io sono veramente esaurita. E seppur amo all inverosimile mia figlia ho bisogno di qualche momento per me stessa. Da sola. Lo cerco disperatamente sotto la doccia ma, anche lì, mi spalanca la porta, entra un freddo diaccio e mi fa: mammaaaaaaa che stai facendo???? Ma cosa vuoi che faccia????? E tutto così. Da mattina a sera. Il piacere della quarantena è limitato a dei momenti in cui ci si sente un po in equilibrio con se stessi. Allora ci si gode qualcosa. Ma sono poche ore durante la giornata. A volte minuti. A volte niente se sei in fase premestruale. Abbiate pietà di voi stessi cari amici genitori. Lo so che non è facile. E che i lavorini sono in agguato dietro l angolo. Ma sappiate che io vi penso. E sono solidale con voi. E se avessi il cartaceo di questi articoli su genitori- figli, giuro, gli darei fuoco! Buona giornata amici! Con ammmmore

P.s. foto di lavorino di giardinaggio di Amelia dove ha distribuito le piante in base alla sua idea di famiglia.

#quarantena #diabete #lavorini #genitori

22 visualizzazioni
  • White Instagram Icon
storia
storia2
storia3
storia4
About Us

Siamo Emiliano ed Elisa, un naturalista-cuoco e una mamma pittrice e diabetica. Abbiamo una bimba di due anni di nome Amelia anche lei con diabete e celiachia. Raccontiamo la vita da diabetici a diabetici e non e "Poteva andare Peggio" è il nostro progetto per sensibilizzare le persone su queste due patologie! I viaggi, il cibo, l'avventura ma anche le piccole magie quotidiane sono i nostri principali interessi.

 

Contact Us:

emiliano.manzo@gmail.com

potevaandarepeggio@gmail.com

Phone: +39 3294954415

Search by Tags

© 2023 by Going Places. Proudly created with Wix.com