Sono un T1po Unico



Buongiorno amici! Oggi è la prima giornata di sole dopo tanto tempo e, nonostante Amelia sia in gita, e l'autista mi sia sembrato un po' troppo anziano e con i riflessi lenti, mi sento abbastanza tranquilla e propositiva. Manca una settimana alla giornata mondiale del diabete e volevo lasciarvi un mio contributo molto "GGiovane", ovvero un #HASHTAG . Una mia personale idea sul diabete e più in generale rispetto al valore dell'unicità. Al di là del tipo di diabete, 1, 2 o 3 o 4. Già dai tempi in cui facevo meditazione e mi vestivo di bianco nei casali toscani, mi dava un certo prurito l' idea allora diffusa dell'essere tutti " speciali". Poi, anni dopo, seguendo le campagne sul diabete, mi sono accorta che si era diventati tutti " supereroi", tutti esseri eccezionali, in un modo o nell'altro. Ecco io penso che il tratto della nostra persona che più ci contraddistingue dagli altri sia l'unicità della nostro essere, dei nostri percorsi e dei nostri pensieri. Dei nostri corpi e del nostro modo di muovere le mani, la bocca e di ragionare muovendo tutto insieme. Credere di essere "super" perché si è affetti da una malattia penso sia fuorviante. Così come, quando ero piccola, mi dicevano che a dispetto della sfiga di avere il diabete la vita mi avrebbe ricompensata con chissà quali eventi meravigliosi. E invece poi ho sposato Emiliano. E la vita non mi ha fatto poi tutti questi sconti ma le mie aspettative, indotte dagli altri, erano altissime. E la delusione è stata cocente. Ecco credo sia sbagliato passare questo messaggio ai nostri figli. Chi vive sulla propria pelle una malattia affina una sensibilità molto particolare e questo è un di più, ma non è tutto. Proprio perché ognuno di noi è molto di più del diabete o di qualsiasi altra patologia. Ognuno di noi è diverso nell'affrontare il diabete. Nel modo di sentirlo addosso, nel modo di arrabbiarsi e nel modo di comunicarlo agli altri. E va benissimo così. Sarebbe bello poter raccontare chi siamo attraverso il nostro modo di vivere il diabete e non il contrario. Che non è speciale, ma è unico. Io non mi ritengo una persona speciale, ma unica. E a volte sono di una simpatia unica e altre sono una stronza unica. Così come tutti. Anche la persona più bella nasconde delle ombre. Per cui, amici, il mio hashtag gggiovane per la giornata del diabete è rivolto a chi ce l'ha ma anche a chi non ce l'ha, per ricordarci che siamo tutti unici ma dobbiamo decidere in che modo esserlo. Se avete voglia condividetelo. Tra una settimana ci saranno anche le spillette a tema! Perché era da tanto che non ne facevo di nuove! eddaje suuu

25 visualizzazioni
  • White Instagram Icon
storia
storia2
storia3
storia4
About Us

Siamo Emiliano ed Elisa, un naturalista-cuoco e una mamma pittrice e diabetica. Abbiamo una bimba di due anni di nome Amelia anche lei con diabete e celiachia. Raccontiamo la vita da diabetici a diabetici e non e "Poteva andare Peggio" è il nostro progetto per sensibilizzare le persone su queste due patologie! I viaggi, il cibo, l'avventura ma anche le piccole magie quotidiane sono i nostri principali interessi.

 

Contact Us:

emiliano.manzo@gmail.com

potevaandarepeggio@gmail.com

Phone: +39 3294954415

Search by Tags

© 2023 by Going Places. Proudly created with Wix.com